Notizie redazionali, novità normative e materiale didattico in tema di sistemi di gestione per la responsabilità amministrativa degli enti ex. D.Lgs. 231/01.

Rating di legalita

Rating di legalità, D.Lgs. 231/01 e ISO 45001:2018

Rating di legalità, D.Lgs.n.231/01 e ISO 45001:2018.

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato ha stabilito i requisiti per le imprese che intendono ottenere il rilascio del rating di legalità.

Scopri tutti i requisiti per ottenere il rating di legalità, migliorare il punteggio tecnico negli appalti ed accedere più facilmente a finanziamenti ed agevolazioni.

winple dlgs 231 ottobre 2020

Novità D.Lgs. 231/01 – Aggiornamento Ottobre 2020

Aggiornamento Kit Documentale Procedure D.Lgs. 231/01 – Ottobre 2020

D.Lgs. n. 116 del 3 Settembre 2020

Attuazione della direttiva (UE) 2018/851 relativa ai rifiuti e modifica della direttiva sugli imballaggi ed i rifiuti di imballaggi
Dopo il D.Lgs.n 75 del 14 luglio 2020 “Attuazione della direttiva (UE) 2017/1371 relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione Europea mediante il diritto penale” che ha interessato il D.Lgs.n.231/01 nelle sezioni riguardanti i reati tributari e quelli di contrabbando, ecco il D.Lgs.n.116 del 3 Settembre 2020 che va ad interessare la sezione dei reati ambientali.

Procedure-Winple-231-luglio-2020

Novità D.Lgs. 231/01 – Aggiornamento Luglio 2020

Aggiornamento Kit Documentale Procedure D.Lgs. 231/01 – Luglio 2020

D.Lgs. n. 75 del 14 Luglio 2020

Attuazione della direttiva (UE) 2017/1371, relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’Unione mediante il diritto penale.

Il D.Lgs.n.75 oltre a modificare gli articoli del codice penale 316,316-ter,319-quater,322-bis e 640, ad introdurre i nuovi articoli 356 c.p. (Frode nelle pubbliche forniture), Art.2 L.898/1986 (Frode in agricoltura) e.Art.323 c.p. (Abuso d’ufficio), ha modificato le regole degli Artt. 24 e 25 del D.Lgs.n.231/01.

Guida gratuita 231

Come implementare il Modello 231

La guida spiega quali sono i “contenuti necessari” del modello organizzativo 231 ed illustra, attraverso esempi concreti, la modalità secondo cui trasformare i contenuti in documenti: procedure aziendali, valutazione dei rischi reato, elenco dei reati presupposto, Organismo di Vigilanza, Codice Etico, segnalazioni ed altro.

Le pagine sono di facile comprensione grazie alla presenza di schemi illustrativi e tabelle riepilogative di dati che facilitano la consapevolezza del lettore e il lavoro di sviluppo del progetto.

Covid 19 e regolamento OdV

Epidemia da COVID-19 e Regolamento OdV

Riunioni OdV 231 e COVID-19

Uniformandosi alle restrizioni governative le riunioni OdV, come indicato nel Kit documentale 231 di Winple Italia al punto 3.7 del Regolamento ODV-03, possono tenersi, oltre che dal vivo, anche mediante mezzi di
telecomunicazione con intervenuti dislocati in più luoghi.

È d’uopo però attenersi al corretto espletamento dei principi che regolano la convocazione e alle regole che determinano la validità della riunione.

Epidemia da COVID-19 e Modelli 231

Epidemia da COVID-19 e Modelli 231

L’articolo 6 del D. Lgs231/01” Soggetti in posizione apicale e modelli di organizzazione dell’ente” al punto b recita che il compito di vigilare sul funzionamento e l’osservanza dei modelli, di curare il loro aggiornamento è affidato a un organismo dell’ente dotato di autonomi poteri di iniziativa e di controllo.

L’epidemia covid-19 ha ampliato la fattibilità di commissione di illeciti già contemplati nel Modello 231 con conseguente possibile responsabilità amministrativa degli enti.

formazione

Formazione: requisito essenziale per la corretta attuazione del Modello D.Lgs. 231/01

Culpa in vigilando e culpa in educando

Il D.Lgs 231/01 prevede che l’ente sia responsabile sia dei comportamenti posti in essere dai soggetti apicali che dei comportamenti posti in essere dai soggetti ad essi subordinati, con differenti configurazioni della responsabilità dell’ente stesso a seconda che si tratti di condotte riconducibili agli uni o agli altri.

In particolare, con riferimento ai reati commessi dai soggetti subordinati agli apicali, si è soliti parlare di “culpa in vigilando”: l’ente risponde in quanto la commissione del reato è stata possibile in seguito all’inosservanza degli obblighi di direzione e vigilanza dei vertici aziendali.

Novità normative D.Lgs. 231 - Anno 2020

Obbligo del Modello ex. D.Lgs. 231/01 sulla responsabilità amministrativa degli enti

In senato, da Ottobre 2019, è presente il disegno di legge che mira ad introdurre l’obbligatorietà del modello organizzativo del D.Lgs.231/01.

Da strumento facoltativo per l’impresa, il modello organizzativo sta divenendo progressivamente un cardine per l’attività d’impresa ed il trend lascia presagire che il legislatore, di qui a poco, provvederà ad estenderne l’obbligo a tutte le imprese.

Secondo il disegno di legge che verosimilmente sarà affrontato, esaminato e discusso durante il 2020, le prime ad essere interessate saranno le imprese di certe dimensioni e cioè quelle più grandi. A causa di ciò il mondo della consulenza è davvero in fermento.

L’avvio dell’obbligatorietà dell’adozione (efficace) del modello 231 porterà una rivoluzione mai vista prima nel mondo della consulenza legale e della consulenza aziendale. Una forte domanda di consulenza in tale senso investirà i professionisti e non tutti sono preparati ad affrontare questo tipo di richiesta.